Lucerna monolicne

Lucerna monolicne

Da 300 a 100 a.C.

Descrizione:

Lucerna monolicne a vernice nera dal corpo troncoconico di derivazione centro-italica e lungo becco ad ogiva. La decorazione di tipo floreale sulla spalla e sul becco rimanda invece a prototipi greco-orientali del III-II secolo a.C. Un pastiche locale? 

Negli strati di abbandono di un pozzo che da età tardo-arcaica forniva acqua alle Curiae veteres. Rinvenuta insieme a centinaia di brocche e altri oggetti di pregio negli strati di abbandono di un pozzo che da età tardo-arcaica forniva acqua alle Curiae veteres. Il contesto e il gesto del seppellimento fanno pensare ad un piaculum (rito riparatore per la violazione delle acque). 

Luogo di ritrovamento: Roma. Scavo delle pendici nord-orientali del Palatino, Curiae Veteres.

Luogo di conservazione: Roma. Laboratorio delle Ex Vetrerie Sciarra. Sapienza Università di Roma (deposito temporaneo).

Condizione giuridica: Proprietà dello Stato.

Dettagli:

DATAZIONE CONTESTO:

60-40/30a.C.

DATAZIONE REPERTO:

Da 300 a 100 a.C.

MATERIALE E TECNICA:

Terracotta; a matrice.

AMBITO CULTURALE:

Età ellenistica.

Fa parte di: